logo nero nervi music ballet festival
VE 14/06/2024 Ore 11:00 Acquista in Biglietteria
SA 15/06/2024 Ore 11:00 Acquista in Biglietteria
DO 16/06/2024 Ore 11:00 Ingresso Libero
Dove:
Teatro Carlo Felice – Teatro della Gioventù – Parchi di Nervi

Il sogno di Nervi

Memorial del Festival internazionale del balletto. A Mario Porcile e alle sue Stelle – terza edizione

Master class di danza nella sala ballo del teatro con celebrità internazionali dello storico Festival di Nervi, flash mob, shooting fotografico e riprese nei Parchi di Nervi con gli allievi del territorio in dialogo con le immagini storiche, Premio Mario Porcile al Teatro della Gioventù per la rassegna delle scuole di danza in omaggio al fondatore, visione di filmati storici della kermesse aperti al pubblico.

Il Memorial del Festival internazionale del balletto “Il sogno di Nervi”, dedicato alla memoria di Mario Porcile, alla storica manifestazione e alle sue Stelle, ha per protagonisti non solo i grandi artisti che vi hanno partecipato ma i ragazzi e le ragazze della danza di oggi, a cui vengono offerte borse di studio in accademie internazionali e occasioni di divertente confronto con la memoria storica.

Prodotto dall’Associazione culturale D’Angel – Angeli della Danza e dello Spettacolo con la direzione artistica di Simona Griggio in collaborazione con Nervi Music Ballet Festival 2024, Fondo Mario Porcile – Cro.me Cronaca e memoria dello spettacolo sostenuto dal ministero della Cultura, e con il patrocinio di Uisp Regionale Liguria, il Memorial nasce con l’intento di trasmettere alle nuove generazioni la memoria del Festival collegandola al presente.

Il programma, distribuito in tre giorni di eventi, comincia il 14 giugno nella sala ballo del Teatro Carlo Felice ospitando le master class di tre artisti internazionali testimonial del Festival:

Paola Cantalupo, genovese, étoile dei Balletti di Montecarlo oggi alla guida dei Pôle national supérieur de danse Rosella Hightower di Cannes e del Centre international de danse di Marsiglia,
Loredana Furno, già prima ballerina del Teatro Regio di Torino poi fondatrice del Balletto Teatro di Torino e dei Festival Danza alla Fortezza del Priamar di Savona e Acqui in Palcoscenico,
Pompea Santoro, per 25 anni prima ballerina della compagnia svedese Culberg Ballet diretta dal coreografo Matt Ek, è stata la celebre protagonista di tante sue creazioni: fra cui le memorabili “Giselle” e “Carmen”. Nel 2012 ha fondato a Torino “Pompea Santoro EkoDance Project”, progetto di alta formazione con l’omonima compagnia riconosciuto da Mic e Regione Piemonte.
Simone Maier, coreografo e danzatore diplomato alla Scala di Milano, direttore della compagnia Mechanical Monkeys, è invece la voce della scena contemporanea sul territorio.
“All’ombra della luna” è invece, nella giornata di master class, un momento dedicato all’étoile Luciana Savignano che incontrerà i ragazzi per spiegare le sfumature interpretative sul palcoscenico di alcuni suoi ruoli. L’artista che sotto il cielo di Nervi ha danzato nel “Bolero” e ne “La Luna” di Maurice Béjart, assolo creato per lei dal maestro francese che Savignano ha appena rimontato per l’étoile Nicoletta Manni del Teatro alla Scala di Milano.

Il 15 giugno il Memorial si sposta al teatro della Gioventù di Genova per una serata di spettacolo, a cura dell’associazione D’Angel, dedicata alle scuole liguri. La rassegna “Omaggio a Mario Porcile” si arricchisce del Premio Mario Porcile istituito dall’associazione D’Angel, con Luciana Savignano nel ruolo di madrina. In commissione, ad elargire premi alla migliore coreografia e ad alcuni giovani talenti e borse di studio saranno Loredana Furno e Pompea Santoro con Maurizio Tamellini, già danzatore del Teatro alla Scala e solista del Ballet National de Marseille Roland Petit, Ballet Classique de Paris, Teatro Comunale di Firenze, Arena di Verona.

La serata sarà preceduta dall’ incontro aperto al pubblico “Étoile, una luce per sempre”, che vede protagoniste le immagini storiche del Festival, alcune ancora inedite, tratte dal Fondo Mario Porcile, con la presenza sul palco di Luciana Savignano a commentare e ricordare.

Il Premio Mario Porcile è sostenuto da DellaLò, azienda leader nella produzione artigianale di abbigliamento per la danza fondata da Lorella Ferraro, già ballerina del Teatro alla Scala, che spiega: “La nostra adesione è il frutto dell’arte sartoriale tramandata da generazioni di donne a una bambina affascinata dal mondo della danza. L’affinità di DellaLò con la rassegna in omaggio a Mario Porcile si riassume in una visione della danza che non dimentica il passato ma si rivolge al futuro.”

Il 16 giugno, la giornata conclusiva del Memorial si svolgerà ai Parchi di Nervi con una mattinata di shooting fotografici e riprese dei ragazzi, realizzate dal regista Alessandro Zunino, sulla scia degli storici scatti di Lido e Lidova dei tempi d’oro del Festival, confluite nel Fondo Mario Porcile dopo la morte del maestro, e con un pomeriggio di flash mob ispirati a “West Side Story”, musical che Porcile portò a Nervi nel 1981. Le coreografie e il coordinamento sono di Angela Galli, docente e direttrice della scuola di danza fondata dal maestro Porcile in via Luccoli 23.

Con la ricostruzione della memoria storica e vivente del Festival di Nervi e la sua trasmissione alle nuove generazioni il “Il Sogno di Nervi” è il passaggio di testimone del sogno di Mario Porcile alle nuove generazioni.

D'Angel marchio trasparente