Domenica 25 luglio
PRIMA ASSOLUTA

Maurizio Lastrico – RidonDante

Produzione Politeama Genovese

Settori e prezzi:

I voucher in possesso ai possessori di biglietto o di abbonamento per gli spettacoli del Teatro Carlo Felice potranno essere utilizzati, in toto (biglietto) o in parte (abbonamento) ai fini dell’acquisto dei biglietti del circuito Vivaticket (in biglietteria off e online). Ai prezzi online viene applicata una commissione di servizio
  • Settore I: 35 €
  • Settore II: 25 €
  • Settore III: 20 €
  • Under 26*: 15 €
* posti in III settore sino ad esaurimento delle disponibilità

Biglietteria del Teatro Carlo Felice :
aperta dal martedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 18.00, sabato dalle ore 10.00 alle ore 16.00

Biglietteria dei Parchi di Nervi:
aperta esclusivamente nelle serate di spettacolo, all’interno dei Parchi di Nervi dalle ore 20.00 sino a 15 minuti dopo l’inizio di ogni spettacolo (21:30)

Per informazioni:
comunicazione@carlofelice.it 
Sito ufficiale: nervimusicballetfestival.it

Nuova produzione in collaborazione con il Politeama Genovese per il Nervi Music Ballet Festival 2021
PRIMA ASSOLUTA

Maurizio Lastrico torna sul palco per festeggiare il ritrovato incontro con il pubblico. Nell’anno celebrativo di Dante, uno spettacolo che lo omaggia reinventandone la lingua e le terzine, per raccontare i “nostri” inferni quotidiani. Sul palco con lui, la straordinaria chitarra di Bebo Ferra, in un duetto di sensibilità e amore per il racconto. Non mancheranno i classici del cinema e del teatro rivisitato, le “grandi storie condensate” e il consueto tocco di genovesità. Una festa della letteratura, della musica, della comicità e dell’imprescindibile legame dal vivo tra pubblico e narratore.
Nuova produzione in collaborazione con il Politeama Genovese per il Nervi Music Ballet Festival 2021
PRIMA ASSOLUTA

Maurizio Lastrico torna sul palco per festeggiare il ritrovato incontro con il pubblico. Nell’anno celebrativo di Dante, uno spettacolo che lo omaggia reinventandone la lingua e le terzine, per raccontare i “nostri” inferni quotidiani. Sul palco con lui, la straordinaria chitarra di Bebo Ferra, in un duetto di sensibilità e amore per il racconto. Non mancheranno i classici del cinema e del teatro rivisitato, le “grandi storie condensate” e il consueto tocco di genovesità. Una festa della letteratura, della musica, della comicità e dell’imprescindibile legame dal vivo tra pubblico e narratore.